Play Banking
Distretto di pulizia

Distretto di pulizia…

L’acqua, il calcare, l’umidità e i detergenti troppo aggressivi mettono a rischio durata ed estetica del vostro box-doccia. Con qualche accorgimento però è possibile avere un box perfettamente pulito, brillante e destinato a durare a lungo…

Uno degli aspetti chiave che incide sulla manutenzione e sulla pulizia della doccia è sicuramente la qualità dei materiali utilizzati in costruzione. Scegliendo un box-doccia in acciaio, in cui le parti metalliche sono rese inossidabili grazie ad un processo tecnico denominato “passivazione” già abbiamo fatto un piccolo passo in avanti per evitare il veloce deterioramento della doccia. Nonostante ciò, la formazione di ruggine è sempre in agguato e non può essere esclusa al 100%. In particolare, anche un box-doccia in acciaio inox può “importare” la ruggine da elementi esterni, per esempio entrando in contatto con viti zincate oppure con alcuni agenti a base di acido di cloro molto diffusi nei prodotti di pulizia “multisuperficie” che, legandosi al cromo in un processo chimico, lasciano il ferro scoperto e dunque attaccabile dalla ruggine e da altre forme di ossidazione.

Cerchiamo quindi di capire quali siano i prodotti più indicati e gli accorgimenti più sensati da mettere in pratica per avere un box doccia al top.
La parola magica è: asciugatura. Infatti, asciugare la doccia con un panno in microfibra o un tira-acqua dopo ogni uso è fondamentale per togliere i “minacciosi” residui d’acqua e garantire pulizia e igiene. Nelle goccioline d’acqua infatti si annidano polvere, calcare e residui di detergenti e, una loro rapida rimozione dopo ogni uso, consente di scongiurare la necessità di svolgere frequenti operazioni di pulizia approfondita.

Il consiglio degli esperti di BianchiFontana (affermato produttore bolognese di box in acciaio inox dal 1964) è quello di utilizzare contro i depositi di calcare un metodo molto naturale che, se applicato dopo ogni uso della doccia, garantirà una lunga vita al vostro box-doccia in acciaio. Si tratta di nebulizzare sulle superfici una soluzione al 50% di acqua e aceto bianco di vino, per mantenere puliti e brillanti vetri e profili. Questa miscela naturale dovrebbe però essere applicata con continuità per mantenere in bello stato la doccia, con il duplice vantaggio di non essere irritante per la pelle né dannoso per l’ambiente.
Questo sistema funziona piuttosto bene soprattutto con i box di BianchiFontana trattati con l’esclusivo sistema EasyClear: un trattamento che ha l’obiettivo di ridurre la sedimentazione delle gocce d’acqua, garantendo la pulizia e l’igiene del box-doccia. Il segreto sono le nanoparticelle che si legano con il silicio del vetro del vostro box doccia, aumentandone così la scivolosità. La protezione EasyClear viene applicata prima dell’installazione del box-doccia e può essere ripristinata dopo 5000 cicli di lavaggio, previo trattamento con una pasta di ossido di cerio per rimuovere a fondo tutti i residui prima della nuova applicazione.

Per una pulizia approfondita ma saltuaria, o nei casi in cui sia necessario rimuovere sedimenti visibili di calcare, può essere invece opportuno utilizzare prodotti di pulizia specifici, purché privi di acidi a base di ioni di cloro perché risultano nocivi alla patina protettiva dell’acciaio, scegliendo un prodotto professionale come ClearKal. Nata dall’esperienza di BianchiFontana, Clearkal è una soluzione a base di nanoparticelle che sgretolano il calcare, legandosi al carbonato di calcio che lo forma. Atossica ed ecologica, non contiene acidi, e un uso continuo di questo prodotto garantisce l’accurata pulizia nel totale rispetto dei materiali che compongono la cabina doccia.

Su www.bianchifontana.com trovate le informazioni per acquistare il prodotto giusto, e altri accorgimenti per il vostro box-doccia in acciaio inox. Grazie all’expertise della squadra BianchiFontana, la pulizia del box-doccia non è mai stata così facile!

Write A Comment